Pausa pranzo

…che r. è sempre un bel vedere…

il bicipite stretto nella manica della maglietta, bianca, musica new age

mi accomodo sul divanetto, in attesa

passano pochi minuti e mi fa cenno di seguirlo, percorriamo il corridoio, denso profumo di incenso

…arriviamo nello stanzino, entro, mi lascia il tempo di spogliarmi, con calma, poi mi sdraio sul lettino;

ho un vuoto di coscienza di circa 40 minuti, ricordo solo le sue mani che scorrono sulla mia schiena, movimenti lenti all’inizio leggeri…

Infine un sussurro: “tutto bene signora?”

…non ha prezzo, regalarsi un massaggio rilassante in pausa pranzo, non ha prezzo.

 

 

Annunci